Disturbi bipolari

L’ALTALENA DEGLI UMORI: IL DISTURBO BIPOLARE

Numerose volte nella quotidianità ci capita di sentire racconti di nostri amici o accade a noi stessi di imbatterci in persone che ‘cambiano umore o stato d’ animo’ spesso e repentinamente. Potrebbe succedere di pensarlo di noi stessi, di sentire che a tratti o un giorno siamo giù di corda e poco dopo, o il giorno successivo, essere di buon umore.

bipolarismo

Tendenzialmente è facile che vi siano spesso cambiamenti di umore legati a qualcosa che accade o per emozioni provate legate a qualcosa di vissuto o pensato che le determina. Questo avviene quotidianamente, e può succedere anche più volte durante l’arco della giornata.

Succede a volte di rendersi conto che alcune persone si trovano perennemente in uno stato in cui hanno forti sbalzi d’umore, che possono essere anche ciclici, vissuti a fasi alterne; nella maggioranza dei casi si tratta di persone con caratteristiche ciclotimiche, anche lievi (sono quelle persone che definiamo ‘lunatiche’), in casi molto più rari possono rientrare in un vero e proprio Disturbo bipolare.

Il disturbo bipolare (o depressione bipolare), pur non essendo particolarmente frequente, costituisce un problema serio e invalidante, che merita attenzione clinica e di cui i soggetti che ne soffrono sono spesso inconsapevoli.

Questo disturbo è caratterizzato dalla tendenza ad alternare fasi depressive seguite da fasi dette ipomaniacali o maniacali.

Di solito le fasi depressive del disturbo bipolare tendono a durare più a lungo di quelle maniacali o ipomaniacali (da qualche settimana a qualche mese, mentre le seconde durano una-due settimane). Può capitare che il passaggio da una fase all’altra sia rapida e immediata, così come altre volte può accadere invece che sia intervallata da un periodo di umore normale.

Le fasi depressive si contraddistinguono per il tono dell’ umore molto basso, la sensazione di vuoto e di non trovare motivazione né piacevolezza, una diffusa tristezza per la maggior parte del giorno. Durante queste fasi, il sonno e l’appetito possono risultare frequentemente alterati, le attività routinarie possono essere svolte con maggior lentezza e difficoltà, la capacità di concentrazione e la memoria possono essere inferiori rispetto al solito.

Le fasi maniacali (o ipomaniacali, fasi in cui, rispetto a quelle maniacali, i sintomi sono attenuati per intensità e durata), in alcuni casi, vengono descritte come l’esatto contrario di quelle depressive, ovvero caratterizzate da un umore molto elevato, dalla sensazione di onnipotenza e da un eccessivo ottimismo. In queste fasi, i pensieri si succedono molto rapidamente nella mente della persona con disturbo bipolare,al punto da diventare così veloci che risulta difficile seguirli. Il comportamento può essere iperattivo, caotico, fino al punto di rendere il paziente inconcludente. L’energia è talmente tanta che spesso il soggetto non sente la necessità di mangiare o di dormire e ritiene di poter fare qualsiasi cosa, al punto da mettere in atto comportamenti impulsivi, come spese eccessive o azioni pericolose, perdendo la capacità di valutare correttamente le loro conseguenze.

In molti casi, tuttavia, la fase maniacale o ipomaniacale non si caratterizza per un eccesso di euforia e di grandiosità, bensì per un umore disforico, cioè per un senso costante di rabbia e ingiustizia subita, che si traduce in irritabilità e intolleranza e, spesso, in aggressività espressa, sempre senza valutare correttamente le conseguenze dei propri comportamenti.

Bisogna distinguere la felicità dall’euforia propria di una fase ipomaniacale: quando si è felici, infatti, lo si è per qualcosa. La felicità che segue un avvenimento reale ha, solitamente, breve durata e non si verifica molto spesso. È un tipo di felicità che, rendendo più ragionevoli e comprensivi, permette di avere maggiore consapevolezza di sé e di chi ci sta intorno: “la felicità porta alla condivisione, non alla supremazia. Viceversa, l’ipomania sembra non avere un oggetto specifico, a parte, forse, chi la vive. Per giunta, lo stato maniacale è labile perché sfocia frequentemente nella collera e nell’aggressività, facendo vedere gli altri come avversari da combattere o vittime da soggiogare. Talvolta, si ricorre all’uso di sedativi e di alcool per attenuare le manifestazioni maniacali, ma ciò contribuisce solo a ridurre ulteriormente le capacità di giudizio e di autocontrollo. In definitiva, mentre la felicità spinge a “stare con gli altri”, l’ipomania spinge a “essere contro gli altri”.

Gli episodi maniacali, ipomaniacali e depressivi

Abbiamo osservato che per porre diagnosi di disturbo bipolare o ciclotimia è necessario che oltre ad episodi di umore depresso siano presenti episodi maniacali o ipomaniacali.

Nello specifico la mania può essere definita come un periodo di umore anormale e elevato, con caratteristiche di espansività o irritabilità.

Durante un episodio maniacale (o ipomaniacale), almeno alcuni dei seguenti sintomi devono essere presenti: aumento dell’autostima o grandiosità, ridotto bisogno di sonno, aumentata produzione verbale con difficoltà a frenarla, aumentata frequenza di pensieri, facile distraibilità, aumento delle attività finalizzate, agitazione mentale o fisica, aumentato coinvolgimento in attività che possono avere conseguenze pericolose (p.e. spendere molto denaro o intraprendere attività sessuali inusuali per la persona)

Invece per una diagnosi di episodio depressivo è necessario che la persona provi una perdita di interesse o di piacere in tutte o buona parte delle attività che svolge usualmente, abbia una modificazione nelle abitudini alimentari, nel peso corporeo, nel sonno, nella capacità di concentrarsi, deve essere presente un sentimento di colpa, di inadeguatezza o disperazione.

Talvolta una persona può sperimentare solo episodi di mania o solo episodi di depressione alternati a periodi di normalità del tono dell’umore. Quando è presente solo la mania la malattia prende comunque il nome di disturbo bipolare, mentre invece, se è presente solo la depressione, la malattia è in genere chiamata depressione maggiore.
Torna al menu

Trattamento del disturbo bipolare

Il trattamento del disturbo bipolare è centrato principalmente sulla farmacoterapia,con farmaci stabilizzatori dell’umore e antidepressivi (triciclici o SSRI).

Tra gli stabilizzatori, il litio può essere utilizzato nel trattamento della mania in fase acuta, ma la sua indicazione principale riguarda l’azione di prevenzione delle crisi sia maniacali che depressive.

L’acido valproico e la carbamazepina sono ugualmente usati nel trattamento della mania acuta così come nella prevenzione delle ricadute.
Antipsicotici o neurolettici, sono usati nel trattamento della mania nella fase acuta e meno nella fase di mantenimento.

Altri farmaci come le benzodiazepine sono anche usati nel trattamento acuto della mania.
Gli antidepressivi sono utilizzati nelle fasi depressive della malattia: è importante ricordare sempre che generalmente gli antidepressivi richiedono dalle 2 alle 6 settimane per risultare efficaci. In alcuni casi gli antidepressivi possono indurre un passaggio dalle fase depressiva alla fase maniacale.

Inoltre per alcuni pazienti può essere necessario del tempo prima di trovare la terapia efficace.
Le ricerche scientifiche hanno dimostrato che, per avere una maggiore stabilità dell’umore, è necessario associare ad un trattamento farmacologico (che rimane fondamentale), una psicoterapia, meglio se di orientamento cognitivo-comportamentale.

Alcune linee guida utilizzate in psicoterapia per il disturbo bipolare prevedono alcuni punti cardine di intervento:

-facilitare la persona a seguire la terapia farmacologica; è infatti dimostrato che, se non sono assistite in questo tipo di difficoltà, le persone tendono a “dimenticare” di assumere la terapia: occorre mantenere ed aumentare la motivazione della persona ad assumere la terapia;

-agevolare la persona a riconoscere i sintomi iniziali delle due fasi, in modo che sappia come agire per mantenere il maggior equilibrio emotivo nella situazione;

-insegnare a modificare i propri stili di pensiero poco efficaci;

-imparare strategie più adeguate per affrontare le difficoltà quotidiane, come gestire la propria rabbia o migliorare le proprie abilità comunicative;

- occuparsi in particolar modo della fase depressiva, per farla durare il meno possibile
Torna al menu

Bibliografia

Gianfranco Graus, 2007, La depressione bipolare, Eclipsi

66 thoughts on “Disturbi bipolari

  1. Pingback: elkon concrete batching plant

  2. Pingback: Tour

  3. Pingback: picture framing chicago

  4. Pingback: alanya satılık daireler sahibinden

  5. Pingback: escorte

  6. Pingback: offices

  7. Pingback: industrial warehouse space

  8. Pingback: Wordpress

  9. Pingback: why not look here

  10. Pingback: Miami warehouses for lease

  11. Pingback: atlanta commercial real estate

  12. Pingback: warehouse for lease Miami

  13. Pingback: buy backlinks

  14. Pingback: Buy A Beat

  15. Pingback: Where to buy backlinks youtube

  16. Pingback: residence permit in Sweden Visa blue card Immigration Services Immigration to company registration in

  17. Pingback: wikipedia reference

  18. Pingback: end test ende

  19. Pingback: Search Engine Optimization Consultant

  20. Pingback: Hotels in Durban

  21. Pingback: buy backlinks

  22. Pingback: reserver hotel pas cher

  23. Pingback: Selma AL

  24. Pingback: kobieta

  25. Pingback: firstrow

  26. Pingback: Oak Furniture

  27. Pingback: sewermaincontractors.net

  28. Pingback: ankara eskort

  29. Pingback: orospu ankara

  30. Pingback: buy steroid

  31. Pingback: ankara escort

  32. Pingback: tractor pulling

  33. Pingback: ankara escort

  34. Pingback: ankara escort

  35. Pingback: ben bir orospu cocuguyum

  36. Pingback: porno

  37. Pingback: seks izle

  38. Pingback: seks izle

  39. Pingback: seks izle

  40. Pingback: sekis izle

  41. Pingback: mobile braider

  42. Pingback: commercial real estate

  43. Pingback: Mandoline Slicer-Ultimate, Multi-function 5 Interchangeable Blades with Safety Holder for Vegetables and Cheeses with Slicer, Grater, Julienne, Shredder, Zester and Waffle Cut, All-in-one Storage

  44. Pingback: CSGO Cheats

  45. Pingback: Business to Business Contacts in Malaysia

  46. Pingback: free 07scape range guide www.tribot.org

  47. Pingback: orospu cocugyum

  48. Pingback: anami sikin

  49. Pingback: smettere di fumare

  50. Pingback: new siriustube28 abdu23na1133 abdu23na75

  51. Pingback: Branding

  52. Pingback: pharmacy merchant account payment gateway india

  53. Pingback: free bitcoin cash

  54. Pingback: 43ytr.icu/j/GPoAr

  55. Pingback: Èãðà ïðåñòîëîâ 8 ñåçîí Ëîñòôèëüì

  56. Pingback: glyxar.ru

  57. Pingback: abisko.ru

  58. Pingback: 2021

  59. Pingback: Èãðà ïðåñòîëîâ 8 ñåçîí

  60. Pingback: 2020-2020-2020

  61. Pingback: Mstiteli: Final (2019)

  62. Pingback: ðîêåòìåí ïîëíûé ôèëüì

  63. Pingback: wwin-tv.com

  64. Pingback: Video

  65. Pingback: Watch

  66. Pingback: watch online

Comments are closed.